19 luglio 2018

Rinnovo Convenzione tra AGDAL e Az.USL N.O. Livorno

19.07.2018   Il TIRRENO – Livorno

È stata prolungata fino al 31 dicembre 2019 la convenzione che vede la collaborazione tra Asl e Agdal, l’associazione diabetici dell’area livornese, per mettere a disposizione un servizio di screening cardiovascolare dedicato ai pazienti della Diabetologia livornese. «I risultati dell’esperienza partita nel 2016 – ammette Graziano Di Cianni, direttore del reparto livornese – si sono rivelati estremamente proficui. Lo scorso anno ben 129 sono stati i pazienti che hanno usufruito del servizio che si è dimostrato efficace sia nell’individuazione di patologie non evidenti, sia nella presa in carico di pazienti che necessitavano di assistenza medica in condizioni di urgenza». «Un paziente diabetico adulto ha una probabilità doppia di avere una malattia cardiovascolare rispetto a un non diabetico e tali complicanze rappresentano per i pazienti la prima causa di morte – continua Di Cianni -. Una gestione completa della malattia non può prescindere da azioni di prevenzione e controllo specifico e puntuale». Per questo dal 2016 visite cardiologiche ed ecocardiogrammi vengono eseguiti a persone selezionate, un pomeriggio alla settimana, direttamente in reparto grazie alla presenza di medici messi a disposizione dall’Agdal. «Dobbiamo ringraziare, oltre all’Asl, alcuni specialisti che hanno deciso, in maniera volontaria e gratuita, di mettersi a disposizione per fornire questo tipo di servizio. In particolare i dottori Giancarlo Bini e Marina Pauletti che si occupano delle visite cardiologiche», sottolinea Antonio Benigni, presidente dell’Agdal. —

Ti piace questo post?

Altre storie

Pre-diabete: scoperto perché si assorbono grandi quantità di glucosio

Diabetologia | Redazione DottNet | 27/09/2017  Giorgio Sesti ( Presidente Sid), inibire il meccanismo aiuterà a prevenire il diabete Scoperto perché alcune persone assorbono il glucosio come ‘aspirapolveri’. Un’aumentata concentrazione di uno speciale ‘trasportatore’ (SGLT-1) nel duodeno è infatti il responsabile dell’esuberante assorbimento di glucosio dopo un pasto, che provoca...

Diabete tipo 1 – troppi errori nelle diagnosi

  Oltre il 40% dei casi si verificano dopo i 30 anni, ma in molti casi viene diagnosticato erroneamente come diabete 2 Non solo una malattia di bambini e ragazzi, come comunemente si è portati a pensare: il diabete 1 ha la stessa prevalenza anche negli adulti. Oltre il 40%...

Solo col vaccino si potrà tornare alla normalità

SANITÀ PUBBLICA | REDAZIONE DOTTNET | 12/04/2020 Speranza e Arcuri smorzano ogni aspettativa: la curva scende lentamente. Si teme una ricrescita fra 15 giorni Non ci sarà normalità senza il vaccino:  sono il ministro della salute Roberto Speranza e il commissario straordinario Domenico Arcuri, in due contesti diversi, alla vigilia delle feste...

Categorie

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali