11 febbraio 2020

Diabete: no a diete, integratori magici e false promesse cura

DIABETOLOGIA | REDAZIONE DOTTNET | 07/02/2020 

Si rischia una malattia fuori controllo e serie complicanze
Le fake news possono indurre i pazienti diabetici a diete o terapie alternative e pericolose che, lungi dal consentire una guarigione definitiva attualmente impossibile, possono mettere in serio pericolo la salute delle persone con diabete. È l’allarme che arriva da Associazione Medici Diabetologi (AMD) e Società Italiana di Diabetologia (SID) che invitano i pazienti alla prudenza: dubitare delle pubblicità che promettono di ‘curare’ il diabete in via definitiva con diete miracolose e integratori alimentari, sottolineano in una nota congiunta Paolo Di Bartolo (nella foto), presidente AMD e Francesco Purrello, presidente SID.  Il diabete, al pari di altre condizioni croniche, come l’ipertensione e l’ipercolesterolemia si può trattare e tenere a bada, proteggendosi, così, anche dalle conseguenze di una glicemia fuori controllo (concentrazione di zucchero nel sangue non ben gestita, che può sfociare in pericolosi picchi glicemici) e dalle tante complicanze collegate alla malattia.

L’attività fisica e l’alimentazione, ricordano gli esperti, sono colonne portanti della gestione del diabete e possono fare la differenza, insieme alle terapie, tra un diabete ben gestito e uno fortemente scompensato. Ma pensare di poter ‘curare’, o addirittura di far scomparire il diabete con la sola dieta e una manciata di integratori è purtroppo pericoloso, avvertono. La rete e le pubblicità dei giornali sono purtroppo spesso un’insidiosa vetrina di ‘sirene’ e cattivi consiglieri, sottolineano Purrello e Di Bartolo.  Evitare dunque di affidarsi a integratori e diete senza averne prima discusso col proprio medico: integratori e altri prodotti da banco, oltre a non garantire controllo alcuno sulla glicemia, possono anche interferire con le terapie convenzionali in uso e vanificarne l’efficacia, quando non addirittura contribuire a causare pericolosi scompensi glicemici.

 

 

Ti piace questo post?

Altre storie

Obesità a diabete diventano contagiosi tramite i batteri dell’intestino

MEDICINA INTERNA | REDAZIONE DOTTNET | 13/03/2020  Il microbiota di topolini malati trasmette le patologie agli animali sani Forse le malattie non trasmissibili come obesità e diabete potrebbero essere contagiose da persona a persona attraverso il microbioma intestinale.   È la teoria resa nota sulla rivista Science da esperti della University of British...

I conservanti celati nel pane aumentano il rischio diabete.

  DIABETOLOGIA | REDAZIONE DOTTNET | 26/04/2019 Consoli (Sid): allungano la vita dei cibi industriali, influenzano ormoni I conservanti ‘nascosti’ nei prodotti da forno industriali, contribuiscono ad aumentare il rischio di diabete poiché influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all’insulina. In particolare, secondo una nuova ricerca pubblicata su...

Verso un nuovo farmaco.

Diabetologia | Redazione DottNet | 11/07/2017 16:58 E’ presente nel corpo. Buoni i risultati dei primi test clinici Più vicini a un nuovo farmaco contro il diabete. Si tratta dell’apelina, una molecola naturalmente presente nel nostro corpo che si è dimostrata capace di regolare la glicemia e aumentare la sensibilità all’insulina.   ...

Categorie

Newsletter

Iscriviti alla newsletter.

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali